IL RISPARMIO ENERGETICO
PROPOSTE COMMERCIALI
REALIZZAZIONI

Risparmio energetico

Cosa è la “Certificazione energetica” di un edificio?
La certificazione energetica degli edifici è una procedura di valutazione prevista dalle direttive europee 2002/91/CE e 2006/32/CE.
In Italia, con questa espressione, si devono intendere due discipline ben precise:
la prima, deve intendersi come la disciplina totalmente stabilita sul tema del rendimento energetico dell’edilizia e contenuta nel d.lgs. 19 agosto 2005, n. 192 (attuativo della direttiva 2002/91/CE) e successive modifiche ed integrazioni;
la seconda, come il complesso delle operazioni svolte, da soggetti abilitati, per il rilascio dell’attestato di certificazione energetica (ACE), ovvero quel documento, redatto secondo le specifiche norme e criteri di cui alla relativa normativa, attestante la prestazione, l’efficienza o il rendimento energetico di un edificio e altresì contenente le raccomandazioni per il miglioramento della prestazione energetica del medesimo (art. 2, comma 3, all. A al d.lgs. 29 dicembre 2006, n. 311).

L’evoluzione dei riferimenti normativi, dei materiali da costruzione, delle tecniche costruttive, delle esigenze dei nuovi acquirenti ma soprattutto la voglia di voler inserire nel mercato edile dei prodotti di alta qualità, hanno spinto la IM.E.B. ad orientarsi esclusivamente alla costruzione di edifici che avessero caratteristiche tecniche, impiantistiche e di contenimento energetico all’avanguardia esigendo e rispettando i parametri e le caratteristiche tecniche progettuali al fine unico di “risparmiare energia”.

A comprova esponiamo una tabella di calcolo, realizzata sulla base di un Certificato Energetico (ACE) di un’abitazione, inserita in un intervento di 30 unità immobiliari da noi realizzate, per mettere in evidenza quanto sia importante il contenimento energetico;
Tutte le abitazioni dell’intervento sono eco-sostenibili a basso consumo energetico ed a basso impatto ambientale in quanto progettate, costruite e certificate in classe B – Best Class secondo la certificazione Sacert ed anche secondo la certificazione energetica degli edifici della Regione Lombardia CENED; tale certificazione prevede un fabbisogno energetico di 45 kWh/m2annuo.
Attualmente in Italia il fabbisogno energetico complessivo negli edifici è quantificabile mediamente in 170 kWh/m2annuo, la maggior quota parte di questo fabbisogno è energia termica, utilizzata quindi per il riscaldamento dei locali e per la produzione di acqua calda mentre la restante è persa come dispersioni termiche verso l’ambiente.

Attualmente, un kilowattora (kWh) costa circa 0,21 €, quindi, nella fascia F e/o G, per una abitazione di 75 mq, classificata mediamente, secondo la classificazione Best Class di Sacert, si spendono circa:

75 mq x (180+170) /2  kWh/m2a x 0,21 €/ kWh = 2.677,50 €/anno.

Nell’abitazione presa in esame, certificata in Classe B con fabbisogno energetico di 45 kWh/m2annuo, con la stessa metratura (75 mq) si spenderebbero circa:

75 mq x 45 kWh/m2a x 0,21 €/ kWh = 708,75 €/anno

con un risparmio di ben 1.968,75 €/anno circa.


Dati riferiti alle classi F e G della classificazione energetica degli edifici della regione Lombardia “CENED”.



Proposte commerciali

Uffici
Via G.A. Poli, 174
Montichiari (BS)
Telefono 030.964622
Fax 030.964622

Magazzino
Via S. Francesco
25018 Montichiari (BS)